CERTO CHE FA MALE…

Risultati immagini per boccioli

Risultati immagini per boccioli

CERTO CHE FA MALE

Certo che fa male quando i boccioli si schiudono.
Perché dovrebbe altrimenti esitare la primavera?
Perché dovrebbe tutta la nostra bruciante nostalgia
restare legata al pallido e amaro gelo?
Eppure il bocciolo fu involucro per tutto l’inverno.
Che cosa c’è di nuovo ora che intacca e preme?
Certo che fa male quando i boccioli si schiudono,
male a ciò che cresce
e a ciò che racchiude.

Certo che è difficile quando le gocce cadono.
Tremanti d’inquietudine stanno sospese, pesanti
si aggrappano al ramoscello, si gonfiano, scivolano
– il peso le trascina giù, per quanto cerchino di aggrapparsi.
Difficile essere incerti, timorosi e divisi,
difficile sentire il baratro che attira e richiama
e tuttavia restare lì e solamente tremolare
– difficile voler restare e volere cadere.

Allora, quando il peggio è arrivato e più niente aiuta,
si schiudono esultando i boccioli dell’albero.
Allora, quando non c’è più il timore che trattiene,
le gocce sul ramoscello cadono scintillando,
dimenticano la vecchia paura del nuovo
dimenticano l’apprensione passata per il viaggio
sentono per un attimo la loro più grande sicurezza,
riposano in quella fiducia
che crea il mondo.

Karyn Boye

Risultati immagini per piante verso la primavera

Le tue foto non metterle, non è che sei molto brava…

Te lo dice Lalolle, gambe lunghe magre capelli ricci quasi biondi di un colore che non sai, occhi neri nasino alla francese: quella che gira per casa, a volte, e cucina i suoi dolci fantastici poi ti lascia da pulire.

Le tue foto non metterle, non è che sei molto brava...

Ma allora le prendo da internet… oppure fammele tu…

rispondi  senza arrabbiarti, quasi quasi sorridi, oramai che ti sei abituata.

Hai quasi finito di stirare, manca poco; hai steso e raccolto piegato riordinato, sei pure riuscita a fare un giro nel sole timido di questo pomeriggio del 22 febbraio: perchè dovresti arrabbiarti?

Vent’anni son duri da passare, fa male quando i boccioli schiudono.

Sarà bellissima l’estate, fra un po’, ma certo è difficile, lo sai bene. Difficile essere incerti, timorosi e divisi, tremanti d’inquietudine.

Però, quanto è già affollato il tuo blog, ti dice subito dopo lanciando un’occhiata distratta.

Carica sull’ascensore la valigia pesante diversi quintali, si mette sulle spalle la borsa (la tua, quella più nuova) saluta al volo il gatto e suo padre ed è pronta a partire.

Certo che fa male quando i boccioli si schiudono

male a ciò che cresce

e a ciò che racchiude.

Risultati immagini per boccioli

KarinBoye, poetessa svedese  nata a Göteborg  nel1900, morta probabilmente suicida tra il 23 e il 24 aprile  1941 è una  voce magnifica nel panorama della poesia nordica, purtroppo poco conosciuta in Italia.

Annunci

5 pensieri su “CERTO CHE FA MALE…

  1. intempestivoviandante ha detto:

    Bella! E’ proprio così, la parte difficile è uscire dall’involucro, aggrapparsi al ramo, timorosi e divisi…, poi, si va. E anche da fiore la vità non è sempre facile, anche da goccia caduta. Ma è… viva. Non so esprimerlo meglio di così.

    Piace a 1 persona

    • nuvolesparsetraledita ha detto:

      Purtroppo da noi è quasi sconosciuta… Grazie di essere passata dalle mie parti. Non sono troppo lontana dal Po neppur io 🙂

      Mi piace

I commenti sono chiusi.