E torna a sorprenderci la vita

 La chiave nella toppa – solito rumore – e la penombra dentro.

Entri in casa posi la borsa, appoggi la giacca ad una sedia, ti immergi nel silenzio quasi buio delle tapparelle ancora chiuse dal mattino…

Non vi sono gli odori di cucina, non c’è il richiamo di qualcuno che ti accoglie spazientito perchè ancora hai ritardato; il tavolo vuoto ti osserva chiedendoti che farai, che cosa preparerai. Apri il frigorifero, scruti la dispensa, guardi la ciotola del gatto; chiuso lo stomaco, stanco, un nodo nella gola, in fondo: un sasso che rimane appeso e non ti fa parlare.

E’ tutto spento intorno, è casa senza voci, senza gridi. E’ casa troppo grande e oggi non la riempirai. Allora esci nel sole di un tiepido primo di aprile, cammini per le strade, le piazze, ti siedi a guardare gli ulivi, le magnolie, i fiori nelle aiuole. C’è il muro scrostato giallo del liceo, la panchina di cemento, la fontana.

Le vetrine, poi, con gli abiti leggeri, i colori, le forme … il riverbero del sole contro i vetri. Le scarpe con il tacco, borse nuove, e manichini che ti guardano passare.

Non è l’ora della gente, puoi pensare; c’è quasi silenzio per riflettere, c’è caldo e il sole dell’aprile appena nato può sciogliere quel nodo, ridare voce.

confettivetrinabollente

vetrinanadiagiall vetrina dolci pas

vetrinaneravetrinafiori

piazzaitavetrinabeige

scorcio corsoita         WP_20150327_15_35_26_Pro

E torna a sorprenderci la vita,
col suo profumo intatto,
coi silenzi o le grida delle piazze,
e risuona l’accento all’infinito,
si fa mestizia di pallide stagioni,
o alba tra cime innevate.
C’è un guizzo che passa dal dolore,
dove la solitudine si scioglie come neve,
ha zolle di maggese,
e il disincanto resta sulla carne, brucia.

 Ninnj Di Stefano Busà

LIEBSTER AWARD

Ed eccomi qui anch’io con il  premio, che mi è stato consegnato da

E’ il LIEBSTER AWARD, splendida iniziativa che permette di conoscere i blog più “giovani”, meno famosi, ma non per questo meno interessanti degli altri, i blasonati.

Le regole per questo Liebster Award sono:

– Ringraziare il blog che ti ha nominato.
– Rispondere alle 10 domande.
– Nominare altri 10 blog con meno di 200 follower.
– Comunicare la nomina ai 10 blog scelti.

Ringrazio quindi  la più bella fra le dee ed eccomi con le  risposte.

PERCHE’ HAI APERTO UN BLOG?

Ho aperto il  blog perchè avevo voglia di “mettere su carta” tutta una serie di sensazioni, sentimenti, punti di vista… che in tanti anni ho accantonato perchè avevo altro da fare. Volevo “una stanza tutta per me” e quale stanza migliore di un blog, nel web?

CI PARLI UN PO’ DELLE TUE PASSIONI?

Leggere, leggere, leggere. Poi: camminare, viaggiare, ascoltare musica.

QUANTO PENSI CHE I COMMENTI E LE INTERAZIONI SIANO UTILI PER UN BLOGGER E IN CHE MODO?

Utilissime: lo scambio, la condivisione, la conoscenza reciproca, il confronto,  permettono di crescere, di migliorare…. e di divertirsi, ovviamente 🙂

DI COSA PARLI NEL BLOG?

Penso al mio blog come ad una casa (altro che stanza: una stanza sola non mi bastava) in cui  vivere, stare bene, incontrare gli amici. Le pagine sono le stanze: per ognuna c’è uno scopo. La home è una pagina estemporanea, dalla misura breve e veloce.  CRESCERE parla di tutto ciò che può far divenire migliori, più maturi (in senso mooooolto ampio), SGUARDI vuole guardare (appunto) ciò che avviene nel mondo ed interpretarlo (secondo me, però). Le altre pagine… leggetele, dai!

HAI CREATO UN RAPPORTO DI AMICIZIA CON ALTRI BLOGGER? VI SIETE MAI CONOSCIUTI PERSONALMENTE?

No, non mi è ancora capitato. Vorrei, spero presto, che succedesse.

COME IMMAGINI IL TUO BLOG TRA DUE ANNI? VORRESTI VEDERLO CRESCERE/CAMBIARE E IN CHE MODO?

Vorrei fosse sempre più grande, accogliente, con scambi continui. Una sorta di salotto virtuale, totalmente indipendente e libero, dove chiunque può entrare, sedersi, bere qualcosa, esprimersi…

LA COSA CHE SAI FARE MEGLIO?

Leggere.

QUANTO TEMPO DEDICHI AL TUO BLOG?

Non posso fare una media. Essendo giovane giovane, per ora ci ho lavorato abbastanza in quanto volevo dargli una certa fisionomia. Ho cominciato ad arredare qualche stanza, ma non ho ancora finito: il carattere è  un po’ vago, per ora. Presto sarà meglio definito ed aprirò anche un grande terrazzo per le serate estive. Spero di riuscire a pubblicare qualcosa ogni settimana; la home  è una stanza che userò quasi giornalmente, magari per poco, ma sarà la presenza più continua ed immediata.

COME NASCONO I TUOI POST?

I post della home  sono spontanei, nascono sull’onda di un pensiero, una sensazione che sento di voler comunicare o fissare per sempre. Mi portano via poco tempo, ma mi danno grande soddisfazione, come tutte le cose che avvengono quasi per caso. Gli altri  sono più studiati, maggiormente progettati: li metto nelle stanze che non si usano continuamente e  vorrei farli diventare un appuntamento fisso per i lettori.

UN SALUTO A CHI LEGGE?

Saluto tutti i miei followers, in particolare i primi, – quando mi sono affacciata sul mondo dei blog e non sapevo neppure ancora bene quale avventura avrei cominciato – e chiunque si trovi a passare fra le nuvole anche casualmente.

Ora passiamo alle nomine che ho deciso di assegnare a blog che ho incontrato di recente. Non so se rispondono appieno alla richiesta. Se non è così, perdonatemi, ma sono anche un pò imbranata.
1. https://lacasasullascogliera.wordpress.com/
2. https://nessunfiltro.wordpress.com/
3. https://unonessunocentomilalibri.wordpress.com/
4. https://annasweetsecrets.wordpress.com/
5. https://fatatatuata.wordpress.com/
6. https://vitavissuta.wordpress.com/
7. https://alungoandare.wordpress.com/
8. https://laleggivora.wordpress.com/
9. https://nazariadb.wordpress.com/
10. https://lacantatricecalva.wordpress.com/