Un omaggio alla luna…e qualcosa in più.

https://i0.wp.com/www.creabanner.it/banners/03990721540398812.png

Risultati immagini per immagini luna

Terza proposta poetica, Isabella Scotti; eccola presente, dedicata alla Luna, e che la Luna le sia propizia….

Più tardi, la presentazione nonchè recensione di Ma Bohème

Risultati immagini per luna rossa

Isabella Scotti

Si  è fatto  buio.

Affacciati  in  cielo,

 luna.

Ma   non  voglio  di  te

vedere  solo  uno  spicchio.

Non  voglio  tu  sia 

timida,

mostrati intera,

così

come  sai  essere  unica

nella  tua  bellezza  sfolgorante.

Accecami

con la tua bianca luce d’argento.

Mirabile incanto sei,

dolce compagna silenziosa.

Questa  notte,

più  non  sarò  sola

se  tu  compiacente,

vorrai  guardarmi  da  lassù

assieme

alle  tue  sorelle  stelle .

Affacciati,

non farti  ancor  pregare.

Ecco,

col  naso  all’insù

nel  buio,

puntando  il  cielo,

aspetto…

Isabella  Scotti

La  luna,  astro  misterioso,  a  cui  spesso  poeti  e  semplici  mortali  hanno  rivolto  un  pensiero,  ha  sempre  affascinato  popoli  e  civiltà  diverse.  Fin  dall’antichità  parlando  di  mitologia,  la  Luna  era  associata  all’elemento  femminile  contrapposta  al  Sole,  il  dio  maschile.  Per  i  Lipan,  una  tribù  apache,  essa  è  ”la  donna  della  trasformazione”,  per  gli  esquimesi  ”colei  che  si  rifiuta  di  prendere  marito”,  e  si  dice  che  in  suo  onore …

View original post 359 altre parole

Annunci

Poesia è …

https://i0.wp.com/www.creabanner.it/banners/03990721540398812.png

Ed ecco Primula, di Ma Bohème: ora è lei a lanciare e disperdere la sua poesia..
Grazie!

Con lei, Fernando Pessoa: non resta che leggere

Ma Bohème

Il 21 marzo è l’inizio della Primavera ma anche, da sedici anni, la Giornata Mondiale della Poesia istituita dall’UNESCO nel 1999.
Scelta felice: in entrambi i casi si evoca rinascita, vigore, freschezza della creazione.

Perché limitarci tuttavia a una sola giornata dedicata alla Poesia? Perché non un’intera settimana o anche un periodo più lungo, per liberarla dalla torre d’avorio in cui un certo snobismo culturale vuole racchiuderla e toglierle quell’alone di letteratura aulica nel quale molti amano avvolgerla?
La Poesia è ovunque, in realtà. Basta osservare, a volte contemplare, in ogni caso non limitarsi a guardare superficialmente ciò e chi ci circonda.
Gli occhi sono il primo strumento per un poeta e non è necessario essere veggenti per andare oltre il manto dell’ apparenza.

Per queste ragioni aderisco con entusiamo all’iniziativa di “Pieni di Poesia” di Nuvole sparse tra le dita finalizzata a fare circolare la poesia come un…

View original post 502 altre parole