Si sparge dolce l’alba sulle mie colline.

Si sparge dolce l’alba sulle mie colline. Il sole di fine maggio spunta e  luccica il bosco, la verde pianta,  il fiume.

Si snoda l’asfalto, gareggia col cielo, incontra il profilo di qualche rara nube bianca che aspetta il mezzogiorno.

Cantano in crescendo gli uccellini della primavera, felici del piccolo seme che portano nel becco, si rincorrono  nel cielo, si incrociano si superano si lasciano indietro, e cantano cantano cantano.

Tu respiri il senso del giorno nuovo,  il significato di quest’alba di fine maggio ti esplode nel petto. Guardi fuori, il balcone ed i suoi fiori, il salice poco oltre che non piange più, la magnolia con le mani aperte, luccicanti anch’esse  come il bosco su per la collina, le verdi piante, il fiume.

Dalla cucina arriva l’afrore del caffè, la radio con la voce di chi – chissà chi – commenta i giornali del giorno nuovo.

Profumo di fragole, zucchero sparso sul tavolo, la gatta che si struscia contro le tue gambe e ti chiama, vecchia zitella pettegola anche lei come la luna della notte appena trascorsa. Farfalle nel petto, in fondo alla gola, fra le gambe dove i segreti si incontrano.

Svegliati, riprendi in mano il tuo tempo e il tuo spazio, sogna senza più dormire.

… sogna

Ogni mattina

Ogni mattina il mio stelo vorrebbe levarsi nel vento
soffiato ebrietudine di vita,
ma qualcosa lo tiene a terra,
una lunga pesante catena d’angoscia
che non si dissolve.
Allora mi alzo dal letto
e cerco un riquadro di vento
e trovo uno scacco di sole
entro il quale poggio i piedi nudi.
Di questa grazia segreta
dopo non avrò memoria
perché anche la malattia ha un senso
una dismisura, un passo,
anche la malattia è matrice di vita.
Ecco, sto qui in ginocchio
aspettando che un angelo mi sfiori
leggermente con grazia,
e intanto accarezzo i miei piedi pallidi
con le dita vogliose di amore.

Alda Merini

Tre di tre, trilogia per Alda
Annunci

9 pensieri su “Si sparge dolce l’alba sulle mie colline.

  1. sherazade ha detto:

    È un arma a doppio taglio il sogno se nn lo si sa gestire (parola dura ) con l innocenza di un bambino e il fine. ..lo dico pensando al sogno per antonomasia : quello di Martin L. King
    SherabuonWE

    Piace a 1 persona

  2. avvocatolo ha detto:

    Bella l’esortazione a sognare senza più dormire…ma a volte a me vien voglia di dormire e dormire senza più sognare. Si rimane forse meno delusi…

    Piace a 1 persona

    • nuvolesparsetraledita ha detto:

      Dormire e non sognare, titolo di un famoso romanzo di Liala…
      Il suo era però IL sonno.
      Sono d’accordo con te, vien voglia, eccome se vien voglia, soprattutto di questi tempi. Non arrendiamoci, però, continuiamo a sognare, avvocato – lo (ti senti piccolo?)

      Piace a 1 persona

        • nuvolesparsetraledita ha detto:

          Il concetto di piccolo è molto variabile e a volte non pervenuto (come la temperatura di Mosca) … piccolo avvocatolo potrebbe voler dire grande uomo(lo) e i sette nani(li) anche presi singolarmente mi son sempre parsi più grandi(li) del principe azzurrolo…
          Scusa lo sclero, ma son circondata anch’io da avvocato-li e avvocato-le
          Buona gionata, nano(lo) pardon, avvocato(lo)
          P.S.: in quale ti riconosci di più? dei nani, intendo…

          Piace a 1 persona

          • avvocatolo ha detto:

            Pisolo 😂 e Pisellonolo 😂. E hai ragione il piccolo esiste come concetto solo relativamente a qualcosa di meno piccolo. È che sono sempre stato affiancato da giganti, sia in famiglia sia altrove, e quando vivi tra i titani dopo un po’ cominci a vederti davvero nano…non che io non mi vada a genio eh, io mi sto simpatico e guarda vado a cena tutte le sere con me e mi apro lo sportello e mi tolgo la giacca per farla mettere a me e mi premuro di darmi acqua quando ho sete e ti dirò che ogni tanto faccio anche….vabbè si è capita la antifona no? Io mi vado bene 😂 ma so che c’è di immensamente meglio. Ecco perché avvocatolo 😉

            Piace a 1 persona

            • nuvolesparsetraledita ha detto:

              E così il cerchio è chiuso: voglia di dormire e dormire è Piso – lo (su Pisellono – lo non mi pronuncio perchè è una pagina di ambiguazione che non mi: figli miei, so’ problemi vostri ).
              Avvocato – lo però sappi – lo che ci sarà sempre l’immensamente meglio, il molto meglio, il solo un po’ meglio e … vedi tu. Però se ribalti il concetto, il punto di vista, l’opinione, ci sarà sempre l’immensamente peggio etc.
              Quindi non ti demotivare, continua ad avvocatorare.
              Buon pomeriggio!

              Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.